Come usare Twitter per aumentare la popolarità su Google

27 gen
2011
  • Sharebar
{lang: 'it'}

Google & TwitterSono state scritte molte parole sulla correlazione tra i contenuti dei Social Media ed il ranking su Google, recentemente anche Matt Cutts ne ha parlato, confermando quello che ormai in molti avevano già capito:
Google prende in considerazione i segnali Social per il ranking nelle SERP.

Certamente l’autorità assegnata ad un normale link è differente da quella di Twitter o delle menzioni su Facebook, ma i segnali nei risultati delle ricerche sono evidenti.

Attiviamo un account Twitter

Questo è il primo passo e sembra piuttosto ovvio, alcuni rimarranno delusi dal fatto che attivare un account su Twitter non basta a spingere le proprie pagine ai primi posti. Il nostro account non può vivere isolato, sarebbe uno strumento inutile. È fondamentale quindi connettersi con amici, colleghi, soggetti del settore in cui operiamo.

Questo significa che dobbiamo fare molto più che pubblicare link al nostro sito, è importante inserirsi nelle conversazioni, rispondere a domande, parlare con gli utenti che citano i ol nostro marchio, interagire insomma.

In quanto piattaforma sociale Twitter funziona se la si utilizza nel modo corretto. Se si desidera che altre persone inoltrino (retweet) il nostro messaggio è importante essere seguiti da persone competenti nel settore, dobbiamo fare uno sforzo nella costruzione di questo tipo di relazioni.

Strumenti per la promozione su Twitter

Non parliamo di strumenti che automatizzano le relazioni (follow/unfollow automatici, talvolta sconsigliati), cerchiamo piuttosto applicazioni che possano essere utili al nostro profilo.

Alcuni esempi possono essere Twtpoll o Paywithatweet dove possiamo essere citati naturalmente generando anche retweet aggiungendo un valore ai nostri follower.

Connessioni con contatti da altri social media

Esistono molti siti definibili come Social Media ed è quasi impossibile mantenersi aggiornati con tutte le connessioni che creiamo su ognuno di essi. Naturalmente ognuno di questi ha diveri tipi di pubblico e potrà non interessarci creare connessioni con tutti su Facebook ad esempio, ma che ne dici di LinkedIn, Foursquare, FriendFeed, il nuovo Quora, ecc..?

Concorsi su Twitter

Un interessante modo di sfruttare Twitter per incrementare i risultati SEO è certamente quello delle competizioni retweet, dove le persone inoltrano un commento inserendo un link al nostro sito nella speranza di vincere il premio in palio.

Può essere un modo per creare nuove connessioni e nuovi follower. Sono molte le aziende che utilizzano questo metodo perciò attenzione, non può funzionare a lungo, gli algoritmi di Google per valutare queste tecniche ed i tweet relativi sono in continuo sviluppo.

Utilizziamo questo sistema ma non come strategia a lungo termine.

Creare contenuti di qualità e le conversazioni seguiranno

Content is king, questa è la regola basilare delle strategie SEO, talvolta è anche una delle cose più difficili. Se vogliamo che le persone generino molti retweet dei nostri contenuti migliorando la nostra importanza agli occhi di Google dobbiamo creare del valore, valore che invoglierà le persone a condividere il nostro messaggio.

Mentre le scorciatoie, come le gare, sono una soluzione per l’immediato, il modo migliore di usare Twitter è avere contenuti di qualità sul nostro sito (che si tratti di blog, widget, sconti, ecc), in modo da attrarre utenti. Naturalmente questo funzionerà in un’ottica SEO generale, è il contenuto la risposta non le scorciatoie.

Pubblicare contenuti di qualità incoraggerà le persone a seguirci, incrementare il numero di follower migliorerà la nostra autorità agli occhi di Google ed ogni link che pubblicheremo avrà un impatto maggiore.

Diamo anche uno sguardo alle storie più condivise su Tweetmeme per avere un’idea del tipo di contenuto che ha un buon andamento di condivisione su Twitter e chiediamoci se, nel caso fosse un prodotto di altri, vorremmo condividerlo.

Parole chiave mirate

Esattamente come ottimiziamo il nostro sito web con keyword mirate, facciamo la stessa cosa con Twitter. Inseriamo parole chiave nella biografia oltre che nei messaggi.

Rendere i Tweets Retweetable

Questa è una regola semplice che viene spesso ignorata: lasciamo lo spazio per un breve commento da parte delle persone che ci retwittano.

Abbiamo 140 caratteri con cui giocare, non è facile, ma neanche impossibile.

L’alternativa è che le persone tolgano il link in favore delle proprie osservazioni o che, per questo motivo, non condividano il messaggio.

Liberamente estratto da searchengineland.com

Se questo post ti è stato utile e credi che seguire questo blog possa interessarti iscriviti al feed o non esitare a contattarmi.

{lang: 'it'}
Bookmark and Share

2 Responses to Come usare Twitter per aumentare la popolarità su Google

Tweets that mention Come usare Twitter a fini SEO, migliorare il posizionamento su Google | BetaBlog -- Topsy.com

gennaio 27th, 2011 at 3:27 pm

[...] This post was mentioned on Twitter by Paolo Cunti and Marco Lemme, CODENCODE. CODENCODE said: Come usare Twitter per aumentare la popolarità su Google http://t.co/YFMAkzX [...]

Autorevolezza su Twitter, un link errato come indice di credibilità | BetaBlog

febbraio 16th, 2011 at 10:20 am

[...] Come usare Twitter per aumentare la popolarità su Google [...]

Modulo dei commenti

 

 

top

Switch to our mobile site