Una duegiorni al BTO 2011

5 dic
2011
  • Sharebar
{lang: 'it'}

Buy Tourism Online è giunto alla sua quarta edizione e, come le due precedenti, non me la sono persa.

BTO è uno dei più importanti eventi sul turismo online nel nostro Paese, da quattro anni riesce a concentrare nello spazio di due giorni, 1 e 2 dicembre per il 2011, operatori del turismo nazionali ed internazionali, strutture ricettive, marketer e grandi (grandissimi) player da tutto il mondo.

Anche questa volta non è stato da meno.
Un palco centrale per gli eventi più in vista (ma non necessariamente più importanti per il pubblico), cinque salette per le presentazioni, 2.947 i partecipanti, 5.123 le presenze, 176 relatori [44 nel 2010], 91 eventi, 108 giornalisti accreditati, 160 tra studenti e bloggers (fonte), streaming tra i più seguiti su Livestream.com. Soltanto questi numeri dimostrano l’importanza di una manifestazione così giovane ed al contempo così autorevole, evento che gode di un particolare interesse da parte di chi determinati bisogni li affronta quotidianamente: gli operatori del turismo.
Interesse tale che, in chiusura, ha portato Giancarlo Carniani a dare un’anteprima dell’edizione del prossimo anno: “abbiamo già le date per il 2012: 29 e 30 novembre”, giusto in tempo per la fine del mondo!

Cos’è e di cosa si è parlato al BTO è abbastanza semplice da capire, sul sito il programma completo illustra al meglio gli argomenti, ben 11, i relatori e gli ospiti.

Dal mio personale punto di vista è stata, per il terzo anno consecutivo, un luogo dove incontrare volti vecchi e nuovi, rivedere amici e conoscenti, seguire panel, avere la percezione di come consulenti ed operatori del settore turistico leggono ed interpretano determinati argomenti.
Non voglio dilungarmi sui contenuti di Main hall e salette, buona parte degli argomenti non mi erano nuovi e talvolta anche ovvi, ma il target principale della manifestazione non ero certo io.

Due gli speech in Main Hall che ho particolarmente apprezzato, il primo è stato il rapporto di PhoCusWrightPhoCusWright’s Italian Travel Overview Report, con i dati del turismo in Italia. Il secondo giorno invece è stato affrontato un argomento caldo, il social commerce, o meglio, la tendenza del momento, gli acquisti di gruppo ed il fenomeno Groupon (e suoi cloni/competitor) che però, visti anche i brevi tempi, non è stata sviscerata abbastanza.
Da qualche mese sto sviluppando un progetto su questo fenomeno, come servirsene al meglio senza farsi solo sfruttare o limitarsi a dire che è brutto e cattivo (se ti interessa magari parliamone)

BTO è, nel panorama di questo genere di iniziative, tra i rari eventi dove esperti del settore marketing (search, social, web, convenzionale, ecc) non parlano soltanto tra loro. Operatori del turismo, albergatori, gestori di strutture ricettive ci sono e sono sempre la stragrande maggioranza. Vengono per curiosità, per capire, per imparare, per avere la percezione di ciò che esiste, di quello che potrebbero fare o per imparare a parlare la stessa lingua di quei consulenti a cui poi si rivolgeranno.

Tutto perfetto quindi? Assolutamente no, migliorabile ovviamente, ma un’iniziativa ed un’esperienza da provare, per chiunque si occupi di questo settore.

La vera novità di quest’anno è stata l’organizzazione, una collaborazione tra BTO Educational e Fondazione Sistema Toscana, la stessa che sta diffondendo il brand del Granducato nel mondo.

Se questo post ti è stato utile e credi che seguire questo blog possa interessarti iscriviti al feed o non esitare a contattarmi.

{lang: 'it'}
Bookmark and Share

2 Responses to Una duegiorni al BTO 2011

BarbaraNo Gravatar

dicembre 5th, 2011 at 3:12 pm

E’ stato bello rivederti. Quale sarà il prossimo evento? ;-)
A presto,
Barbara

Francesco BaldiniNo Gravatar

dicembre 5th, 2011 at 3:48 pm

Anche a me! ci vediamo il 12 dicembre a Siena? :) http://internetbettergovernance-esearch.eventbrite.com/
(scherzo, non posso)

L’argomento governance me lo sono colpevolmente perso purtroppo!

Le occasioni sicuramente non mancheranno ;)

top

Switch to our mobile site